Nota Miur, neoimmessi in ruolo: differenze riguardanti assunti da concorso 2016 e concorso 2018

Il Miur ha pubblicato la nota n. 41693 del 21/09/2018, relativa al percorso annuale FIT a.s. 2018/19, che assolve agli obblighi dell’anno di formazione e prova per i docenti assunti dalle GMRE 2018.

In  questa scheda vediamo le differenze, riguardanti l’anno di formazione e prova e la posizione giuridico-economica, tra docenti ammessi al III anno FIT e docenti assunti in ruolo da GaE e GM 2016.

Contenetti anche quelli  che hanno ottenuto il passaggio di ruolo o ripetono l’anno di prova per la seconda e ultima volta o che, immessi in ruolo, non hanno potuto svolgere prima l’anno per il mancato raggiungimento dei giorni di servizio e di attività didattica previsti.


Gli  ammessi al terzo anno FIT, le  condizioni normative ed economiche di quello di supplenza annuale.

I  docenti beneficiano delle tutele contrattuali previste per i docenti a tempo determinato in materie di ferie, permessi, malattia  COME PREVISTO DAL ccnl della scuola,  hanno  lo stesso  trattamento economico dei supplenti annuali.

L’assunzione in ruolo avviene in seguito al superamento del percorso svolto.

I docenti assunti da GaE e da GM 2016 sono assunti con contratto a tempo indeterminato e svolgono l’anno di formazione e prova ai fini della conferma in ruolo.

In breve, i docenti ammessi al terzo anno FIT restano precari per un anno, quelli assunti da GaE e da GM 2016 entrano direttamente in ruolo.

La formazione e prova dei docenti immessi in ruolo da GaE e GM 2016 è regolarizzato  dal DM n. 850/2015, attuativo della legge 107/2015.

Il Miur ha pubblicato la nota n. 35085 del 2 agosto 2018, volta a fornire apposite indicazioni per l’anno scolastico 2018/19.

Il FIT  è disciplinato dal DM n. 984/2017, cui rinvia la nota del 21 settembre 2018.

Nella tabella sottostante riportiamo  le attività che i neoassunti e gli ammessi al III anno FIT devono svolgere:

Dalla tabella si evince che:

gli ammessi al FIT  non svolgono i laboratori formativi (e/o visite in scuole innovative), non partecipano agli incontri organizzati a livello territoriale e svolgono un progetto di ricerca-azione, diversamente dai docenti assunti da GaE e GM 2016;

sia gli uni (FIT) che gli altri (GaE e GM 2016) svolgono attività di osservazione in classe, sebbene in modalità e tempi differenti, e attività online, quale la produzione del portfolio professionale (o meglio di tutte le attività che lo costituiscono: bilanci, progettazione didattica…);

sia i docenti FIT che gli assunti da GM 2016 e GaE svolgono il colloquio finale, ai fini rispettivamente dell’assunzione (FIT) e della conferma in ruolo (GM 2016 e GaE).

Per i docenti FIT sarà presente, nell’ambiente online dell’Indire, una sezione dedicata, ai fini dello svolgimento delle attività previste per il portfolio professionale, come già i per i docenti assunti da GaE e GM 2016.

L’ambiente online sarà disponibile, sia per gli uni che per gli altri, dal mese di novembre 2018.

Tutor

I docenti ammessi al III anno FIT sono anch’essi affiancati da un tutor (in attesa di un apposito DM, al tutor dei docenti FIT si applica l’articolo 12 del DM 850/15).

Commissione di valutazione

La Commissione per la valutazione finale dei docenti FIT, leggiamo nel decreto 984/17, comprende i soggetti  di cui all’articolo 11, comma 4, del D.lgs. 297/94, come modificato dalla legge 107/2015, ossia i componenti del comitato di valutazione nella composizione prevista per la valutazione finale dei docenti assunti da GaE e GM 2016: dirigente scolastico (che preside la commissione); due docenti scelti dal Collegio docenti e uno dal Consiglio di Istituto;

Il dirigente scolastico, leggiamo nel DM 984/2017 (quindi per la valutazione finale del percorso annuale FIT), può integrare la commissione di valutazione con docenti universitari o ricercatori che abbiano svolto attività nell’ambito dei TFA o PAS nella specifica classe di concorso/posto del docente FIT.

Conferma/assunzione in ruolo

Per i docenti assunti da GaE e da GM 2016, è il dirigente scolastico a decretare la conferma o meno in ruolo, tenuto conto del parere del comitato di valutazione, dal quale può comunque discostarsene.

Per i docenti FIT, invece, è la commissione di valutazione a deliberare il superamento o meno del percorso.

Ripetibilità anno di prova e formazione

I docenti assunti da GaE e da GM 2016 hanno la possibilità di ripetere l’anno di prova in caso di valutazione negativa.

Il III anno FIT, invece, non è ripetibile, per cui si può svolgere una sola volta (ricordiamo che l’On. Azzolina ha depositato al riguardo un OdG).

nota n. 41693 del 21/09/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *