Ascolta articolo
Getting your Trinity Audio player ready...
Tempo di lettura < 1 Minuti

In totale sono 13 le persone finite in manette nell’operazione, coordinata dalla Guardia di Finanza. Le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 350 chilogrammi di droga. Il gruppo era composto da italiani e stranieri


Milano – Un dipendente dell’Agenzia delle Dogane (totalmente estranea all’inchiesta), che sfruttava il suo pass per disabili per muoversi meglio in auto dentro Milano, tra i ‘corrieri’ di un’organizzazione internazionale che aveva messo in piedi un grosso traffico di marijuana e hashish proveniente dalla Spagna.

Le indagini sull’organizzazione, composta da italiani e sloveni, ha portato al sequestro di oltre 300 kg di marijuana, di 71 kg di hashish, di 70 grammi di cocaina e di una pistola con matricola abrasa trovata in un box nella disponibilità di Eduart Mecan, uno degli arrestati.

Un gruppo che è stato smantellato grazie a due indagini del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Gdf di Milano, coordinate dal procuratore aggiunto Laura Pedio e dal pm Angelo Renna, e all’arresto in totale di 13 persone.

Dall’inchiesta è emerso anche che il dipendente pubblico, con problemi di deambulazione, effettuava le consegne di droga per il gruppo a Milano e l’uomo è stato arrestato.

  Permessi Legge 104: Guida utile scaricabili in pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *