Lun. Nov 30th, 2020

Con il nuovo decreto “cura Italia”  il Governo ha deciso di aumentare il numero di permessi sul lavoro autorizzati dalla legge 104.

Nello specifico   eccezionalmente – per i mesi di marzo e di aprile 2020 – i permessi lavorativi previsti dall’articolo 33 della legge 104/1992  con il nuovo decreto saranno 15 mensili. Se ne aggiungono quindi 12.

Il testo del decreto fa riferimento ai permessi previsti dal comma 3 dell’articolo 33 della legge 104/1992: sono le tre giornate (non i permessi ad ore) e sono quelle concesse ai genitori e ai familiari di persone con disabilità grave accertata e documentata.

Invece i permessi ai lavoratori con disabilità grave, invece, sono riconosciuti dal comma 6 dello stesso articolo 33. Ad una lettura restrittiva la nuova disposizione non riguarderebbe i lavoratori con disabilità. Ad una lettura estensiva il comma 6 in questione richiama a sua volta il comma 3 oggetto dell’attuale estensione.  Non è ancora molto chiaro che dovrebbe essere sanato nei prossimi giorni.
Si attendono
le indicazioni operative di INPS e della Funzione Pubblica se non anche del Ministero del Lavoro.

Certamente l’estensione dei permessi è più agevole per chi già ne è autorizzato e già ne fruisce.
Come suggerisce il sito HandyLex.org,in attesa delle indicazioni operative suggeriamo di concordare già la fruizione con l’azienda o l’amministrazione da cui si dipende, aggiungendo quindi le 12 giornate in più alle 3 già fruite o programmate.

L’incremento dei giorni dovrebbe essere automatico per chi già ne usufruisce.

Rimangono invariate le altre norme relative alla retribuzione, alla copertura previdenziale, al referente unico, alla non cumulabilità dei permessi fra un mese e l’altro ecc.

4 pensiero su “Permessi  legge104: Si attendono le indicazioni operative”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *