Ascolta articolo
Getting your Trinity Audio player ready...
Tempo di lettura < 1 Minuti

Con un video-appello postato su Facebook, diventato subito virale, la piccola Elena si è rivolta a tutte le persone che condividono la sua stessa città e si scontrano con le stesse problematiche.


Nola (NA) – Elena che abita nel napoletano (a Nola), si rivolge direttamente a chi  non è disabile, che molte volte non presta attenzione a tutto ciò che può essere di ostacolo a chi si sposta in carrozzina. “La città non è solo vostra, ma anche nostra, perché noi siamo cittadini esattamente come lo siete voi”. Tre le parole su cuoi Elena richiama tutti: rispetto, educazione e civiltà.

Ha solo 9 anni, Elena, ma ha già le idee molto chiare. Davanti ad una telecamera ha infatti lanciato un appello, una sorta di sveglia, per chiedere più rispetto per chi, come lei, vive su una sedia a rotelle.

Con un video-appello postato su Facebook si è rivolta a tutte le persone

Lotterò ogni giorno per dire no a marciapiedi senza scivoli, occupati da biciclette, scooter, auto e tavolini. Dico no alle barriere architettoniche, sì alla libertà di movimento!” chiude Elena.

Il suo video è stato postato dalla madre sul suo profilo Facebook, e ha già ricevuto numerosissime visualizzazioni, oltre a essere stato ripreso da diverse testate giornalistiche. Il neosindaco della città di Nola ha contattato la mamma della piccola per ascoltare le istanze di Elena.

  #CuraItalia, arrivano i chiarimenti del Ministero: Lavoro, disabilità e figli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *