Ascolta articolo
Tempo di lettura 2 Minuti

Si rinnova uno degli appuntamenti più attesi dell’anno, che ci porta alla scoperta di alcuni dei beni culturali più preziosi del nostro territorio: stiamo parlando delle Sere FAI d’Estate, una lunga serie di eventi imperdibili che si svolgono – quasi tutti all’aperto – nel corso delle calde serate di luglio e agosto.

Nei mesi di luglio e agosto, quando le giornate sono ancora molto lunghe, non c’è atmosfera più suggestiva del tramonto: per questo i 28 Beni della Fondazione che sono coinvolti nell’iniziativa prolungano l’orario di apertura, così da permettere ai visitatori di godere di più tempo per visitare le loro bellezze. Mai come quest’anno le Sere FAI d’Estate vedono un ampio programma ricco di eventi che si tengono all’aperto, nella natura: simbolo di un crescente impegno per valorizzare non solo il patrimonio artistico e architettonico del nostro Paese, ma anche quello ambientale.

Così, durante tutto il periodo ci si potrà immergere nello splendido paesaggio del Castello della Manta (CU) o di Villa Della Porta Bozzolo (Casalzuigno, VA) per fare un picnic al calare del sole. Oppure si potrà sorseggiare un aperitivo al tramonto ammirando alcuni tra i panorami più suggestivi d’Italia, come quello della Serra Morenica di Ivrea che si gode dal Castello di Masino (Caravino, TO), o presso le Saline Conti Vecchi (Assemini, CA), da cui lo sguardo si spinge su maestose montagne di sale.

Ancora, sarà possibile godere della bellezza del cielo stellato presso Palazzo e Giardini Moroni (BG), o divertirsi con i più piccini nell’apprendere le strane abitudini dei pipistrelli nel corso della Bat Night nel Bosco di San Francesco (Assisi, PG). Tra arte e natura, ci si potrà concedere una serata musicale all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate (LE): sono previsti due appuntamenti speciali, dedicati ai canti della tradizione Grika (il 7 agosto) e ai capolavori di Mozart e Strauss (il 22 agosto). Mentre il Castello di Avio (TN) organizzerà per il 21 agosto una deliziosa cena a tema medievale.

  Mostra:"Paesaggi....immaginari", la capacità della Natura di interagire con le sensibilità poetiche nella creazione artistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *