Ascolta articolo
Tempo di lettura < 1 Minuti

Governo, mossa per il turismo: basta quarantene e Green Pass L’emergenza Coronavirus in Italia sta per finire. Lo dicono i numeri, diminuiscono i contagi giornalieri e soprattutto l’occupazione di posti letto negli ospedali, sia nei reparti ordinari che in terapia intensiva. Il governo non ha più intenzione di ignorare questi dati e presto potrebbe esserci una svolta sulle misure contenitive, previsti forti allentamenti. La volontà del premier Draghi adesso è chiara: “Eliminare le restrizioni il più presto possibile”. Abolizione della quarantena – si legge sul Corriere della Sera – per chi arriva dall’estero e nessuna proroga dell’obbligo di Green Pass per gli alberghi e le altre strutture che scade il 31 marzo. La scelta del governo per favorire il turismo sembra fatta. Già questa settimana i tecnici di Palazzo Chigi dovrebbero mettere a punto la road map per uscire dalla pandemia da Covid-19, annunciata dal presidente del Consiglio Mario Draghi. Partendo da un dato ormai certo: lo stato di emergenza in scadenza il 31 marzo non sarà rinnovato. Si guarda- prosegue il Corriere – al 17 aprile, il giorno di Pasqua. Il percorso sarà graduale, ma l’obiettivo è favorire al massimo l’arrivo degli stranieri. Già dal 1° aprile dovrebbe essere eliminato l’obbligo di mostrare il Green Pass per chi consuma al tavolo all’aperto di bar e ristoranti. Il decreto firmato prima delle festività natalizie per imporre il Green Pass rafforzato (rilasciato a vaccinati o guariti) “negli alberghi e nelle altre strutture ricettive”, ma anche per fiere, eventi, congressi scade il 31 marzo. Se per quella data non ci saranno risalite della curva epidemiologica il decreto non sarà rinnovato per agevolare l’arrivo dei turisti dall’estero, ma anche i viaggi degli italiani.

  Assegno unico: Ecco i chiarimenti Inps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *