Ascolta articolo
Tempo di lettura 2 Minuti

La Giornata mondiale del libro è stata istituita nel 1996, grazie all’UNESCO, per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright. Il libro e la lettura sono considerati un mezzo di approfondimento e di conoscenza, strumenti di informazione e di cultura. La lettura consente di entrare in mondi, vite e tempi diversi e dà la possibilità di avvicinarsi a esperienze e realtà lontane da quella in cui si vive, accrescendo così la consapevolezza di quanto il mondo che ci circonda sia poliedrico.

L’idea di celebrare la Giornata del libro nasce in Catalogna, più di 400 anni fa. La tradizione catalana vuole che, proprio nello stesso giorno, in cui si celebra San Giorgio, ogni uomo doni una rosa alla sua donna. Così ancora oggi i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile. E a Barcellona la tradizionale passeggiata per le Ramblas che invade di banchetti pieni di libri e di rose era uno degli eventi più suggestivi dell’anno.

La data scelta non è casuale, infatti il 23 aprile 1616 sono scomparsi due scrittori tra i più importanti della storia della letteratura: l’autore del Don Chisciotte Miguel de Cervantes e William Shakespeare.

In questa giornata, è tradizione in Spagna che gli uomini regalino alle proprie donne una rosa [..] ora diventa consuetudine tra i librai catalani dare in omaggio una rosa ai clienti per ogni libro comprato.

Tra le numerose iniziative ricordiamo, Lucca Città di Carta, il Festival organizzato dal doppio team targato Nati per Scrivere e L’Ordinario, dedicato ai libri, alla carta, all’arte e alla stampa che questo weekend porterà nella città delle Mura oltre 80 eventi, tanti ospiti, 90 editori da tutta Italia, artisti della carta, mostre e attività per tutta la famiglia. Le porte del Festival, che si tiene nella dimora storica del Real Collegio, si apriranno sabato 23 aprile alle 10 per l’inaugurazione, momento in cui sarà presentata al pubblico l’opera simbolo dell’edizione di quest’anno, realizzata in esclusiva dall’illustratrice vicentina Alice Walczer Baldinazzo e Stamperia Busato. A seguire “Storie condivise. Letture e musica per chi viaggia nella Città di Carta”. Il collettivo Stealth Punk Euphorbia propone letture di poesia e prosa, tratte dalle opere dei membri del gruppo, accompagnate dalla musica di Edlynn.
Lucca Città di Carta, in programma fino al 25 aprile dalle 10 alle 19, è a ingresso gratuito (necessario il green pass), e vedrà alternarsi tanti ospiti.

  Tokyo 2020,i supporti robotici pensati per aiutare spettatori disabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *