Tempo di lettura < 1 Minuti

di MDG

La Giornata della Memoria è un’occasione importante per ricordare i crimini compiuti dai nazifascisti e l’orrore delle leggi razziali. Tra i crimini compiuti anche il programma Aktion T4, diventato tristemente noto come l’Olocausto delle persone con disabilità. Decine di migliaia le vittime, sottoposte a sterilizzazione prima forzata e dopo in camere a gas. Un orrore che merita una sua collocazione per poter colmare il vuoto di studi . Fortunatamente il programma Akition T4 è terminato.

Vennero sterminati dai nazisti, 300.000 disabili furono uccisi, 375.000 persone furono sterilizzati , primi ad essere eliminati furono i bambini tedeschi con disabilità.

A tutt’oggi  le discriminazioni avvengono ancora, nei luoghi di lavoro e in ogni contesto che viviamo quotidianamente.

A distanza di anni, chi è disabile è ancora vittima di soprusi ; partendo dal posto auto trovato occupato o da ore di terapia non concesse per non parlare delle strade con marciapiedi, molte praticamente impraticabili per chi ha una mobilità limitata . Voglia essere questo giorno una meditazione affinché si sensibilizzino tutti, istituzioni e cittadini affinché esista una maggiore sensibilizzazione, con piccoli gesti volti a garantire il diritto alla quotidianità e al rispetto. “La disabilità è negli occhi di chi la guarda.

  Quali detrazioni Irpef per i figli portatori di handicap?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *