Ascolta articolo
Tempo di lettura < 1 Minuti

Esplode il dramma dei profughi e degli sfollati. Kiev, Odessa, Mariupol, Kharkiv: centinaia di migliaia sono le persone in fuga dalle città in guerra, minacciate dalle bombe e dai carri armati russi. Alcune di loro hanno raggiunto i Paesi vicini, come Polonia o Romania.

Migliaia di persone hanno cercato di lasciare l’Ucraina in automobile, in treno, ma anche a piedi, per tentare di varcare il lungo confine occidentale, con le stazioni ferroviarie prese d’assalto e le principali arterie stradali intasate dal traffico.

In Romania come in Polonia si contano già oltre 100 mila rifugiati, mentre in Slovacchia ne sono entrati più di 10 mila in meno di 24 ore.

Le agenzie umanitarie della Nazioni Unite hanno stimato che fino a cinque milioni di profughi potrebbero muoversi verso i Paesi confinanti con l’Ucraina.

  In Campania a causa dell'aumento dei contagi da Covid sono sospesi i ricoveri programmati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *