Ascolta articolo
Tempo di lettura < 1 Minuti

Si chiama LETIsmart, pesa solo 8 grammi e può essere applicato ai tradizionali bastoni da passeggio per non vedenti, utilizza la tecnologia wireless beacon, ha altoparlanti integrati e fornisce informazioni su diversi punti di interesse, come incroci, semafori, fermate autobus , e uffici. , Negozi e attrazioni turistiche, ospedali e scuole.
Il dispositivo può essere perfettamente integrato con gli strumenti di posizionamento di uso comune, come il sistema plantare tattile, il bastone bianco o il cane guida per non vedenti, ma può migliorare in modo esponenziale l’autonomia e le capacità motorie autonome dei non vedenti, anche in caso di disturbi del movimento o in in caso di visibilità ridotta, si accenderà automaticamente all’imbrunire. “Con questo sistema, l’autonomia dei non vedenti è davvero un grande passo avanti.-Commenta Mario Barbuto, Presidente di UICI-La tecnologia è una delle chiavi più importanti per migliorare la qualità della vita dei non vedenti, con canne bianche e cani guida e altri elementi tradizionali sono combinati per migliorare la mobilità e i metodi.
Il Braille per l’istruzione e la lettura è ancora insostituibile”.
Trieste, città natale del dispositivo, guiderà il trend secondo la volontà dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI), per poi approdare su scala nazionale, che sostiene la fase iniziale del progetto e poi verifica la tecnologia come standard di riferimento nazionale.

  Richiedere sostegno per l'assistenza a lavoratori e familiari disabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *