Ascolta articolo
Getting your Trinity Audio player ready...
Tempo di lettura < 1 Minuti

La chiusura delle scuole legata a Covid-19, che colpisce ancora più di 156 milioni di studenti in diciannove Paesi, non può più durare, altrimenti sarà una catastrofe generazionale. A lanciare l’allarme sono le agenzie delle Nazioni Unite Unesco e Unicef.

Sono passati diciotto mesi dall’inizio dell’epidemia di Covid-19 e l’istruzione di milioni di bambini continua a essere interrotta. ) Questa situazione non può andare avanti. Le scuole dovrebbero essere le ultime a chiudere e le prime a riaprire, affermano in una dichiarazione congiunta i direttori generali dell’Unicef ;, Henrietta Fore, e dell’Unesco, Audrey Azoulay.
Per questi due funzionari, la riapertura delle scuole non può aspettare la fine della pandemia e nemmeno la vaccinazione di tutti gli studenti e del personale, e può essere realizzata in sicurezza, tanto più che le scuole non sono tra i principali luoghi di propagazione del virus.

  Scuola, on line i dati sugli studenti con disabilità riferiti all’anno 2017/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *