Ascolta articolo
Tempo di lettura 2 Minuti
Cambiano le regole anti Covid anche per la scuola: le nuove disposizioni della circolare del Ministero della salute del 31 dicembre prevedono una riduzione del periodo di isolamento e autosorveglianza.Per i casi in soggetti immunodepressi, l’isolamento potrà terminare dopo un periodo minimo di 5 giorni, ma sempre necessariamente a seguito di un test antigenico o molecolare con risultato negativo.. Contatti stretti e autosorveglianza

Se si è contatti stretti di un caso Covid si applica il regime dell’autosorveglianza e quindi è obbligatorio indossare mascherine di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto.

Se durante il periodo di autosorveglianza si manifestano sintomi suggestivi di possibile infezione da Sars-Cov-2, la circolare raccomanda l’esecuzione immediata di un test antigenico o molecolare.Chi va considerato contatto stretto? Si considera contatto stretto il positivo entro 48 ore da sintomi o tampone.

In ogni caso è obbligatorio, a termine dell’isolamento, l’uso di mascherine FFP2 fino al decimo giorno dall’inizio della sintomatologia o dal primo test positivo (nel caso degli asintomatici). La Circolare del Ministero della Salute raccomanda di evitare persone ad alto rischio e/o ambienti affollati. Queste precauzioni possono essere interrotte in caso di negatività a un test antigenico o molecolare.

Nei bambini – scriveva il Ministero nel Vademecum  di inizio anno scolastico – la sola rinorrea (raffreddore) è condizione frequente e non può essere sempre motivo di non frequenza o allontanamento dalla scuola in assenza di febbre”.

Schema dall’ATS Val Padana:

 

  Ricostruzione di carriera per i docenti , le funzioni sono nuovamente disponibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *