Sab. Nov 28th, 2020

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato l’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto. Solo tre categorie sono esenti dal provvedimento: i minori sotto i sei anni, chi ha incompatibilità con l’utilizzo del dispositivo di protezione e chi svolge attività motoria. La decisione è giunta dopo il picco 265 contagi, di cui solo 151 nella Capitale, raggiunto giovedì. Multa di 400 euro per chi trasgredisce.

“Per ora no chiusure anticipate negozi”  “L’obbligo di mascherine anche all’aperto è un potente strumento di prevenzione per fermare la curva dei contagi e per lanciare un messaggio che dobbiamo seguire tutti delle regole per poter tornare a vivere in piena sicurezza”, ha detto il presidente della Regione, Nicola Zingaretti. “E’ un decisione assunta per evitare di dover prendere in futuro nuovi provvedimenti addirittura più invasivi. Per ora non prevediamo alcuna forma di contenimento degli orari dei negozi, dei bar o dei pub”.
“Comprati un milione di test salivari” Il presidente del Lazio, Nicola Zingaretti, ha quindi aggiunto che la Regione ha “acquistato un milione di test salivari che, essendo meno invasivi, consentono di iniziare la prossima settimana dalle scuole con bambini più piccoli mentre alle superiori continuano i tamponi rapidi”.

Nel Lazio finora 290 positivi nelle scuole L’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, ha quindi reso noto: “Finora abbiamo effettuato oltre 240 interventi nelle scuole e abbiamo registrato una positività di 290 casi”. Un dato, ha detto ancora che “rientra nelle nostre aspettative”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *