Ascolta articolo
Getting your Trinity Audio player ready...
Tempo di lettura < 1 Minuti

Si è svolto questa mattina il convegno “Anffas Firenze fra passato e futuro”, organizzato da Anffas Firenze per le celebrazioni del 65esimo anniversario della fondazione dell’associazione presso la magnifica cornice di Palazzo Vecchio, nel Salone dei Cinquecento, di Firenze.

Una mattinata emozionante in cui si è ripercorsa, attraverso le voci delle istituzioni locali, delle reti e dei vertici associativi, la storia di una realtà ben radicata nel territorio e che, a distanza di 65 anni e nonostante le difficoltà, continua a prendersi cura e carico delle persone con disabilità intellettive e del neurosviluppo e delle loro famiglie del territorio, migliorandone le opportunità, l’inclusione sociale e la Qualità di Vita.

Evento che, come di consueto per Anffas, non ha mancato di dare spazio al protagonismo delle stesse persone con disabilità con la significativa performance dei giovani artisti del Centro di riabilitazione di Anffas Firenze.

“In questi 65 anni tante famiglie e persone con disabilità hanno avuto la fortuna di avere sul territorio un’associazione come quella di Anffas Firenze, un luogo in cui le stesse persone con disabilità e famiglie vengono accolte ed ascoltate, ed ognuna delle quali ha una prospettiva di vita. Perché Anffas è da sempre una grande Famiglia di famiglie.” Così il Presidente Nazionale Anffas, Roberto Speziale, presente ai lavori – insieme al Presidente di Anffas Toscana, Ettore Focardi – nel suo intervento, a conclusione del convegno.

  Invalidità civile: nuova procedura per la visita di revisione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *