Ascolta articolo
Getting your Trinity Audio player ready...
Tempo di lettura < 1 Minuti

Afragola (Na) – Una decisione adottata perché, secondo qualcuno, probabilmente stava infastidendo i presenti. Nel video si vede l’insegnante di sostegno accompagnare fuori il ragazzo su ordine della dirigente scolastica: “prof per piacere prendete quel ragazzo e portatelo in classe“. “Era evidentemente sorridente e felice per quel momento di socialità”, dice la mamma, “é stato allontanato perché quei sorrisi a modo suo evidentemente davano fastidio”.

Patrizia, madre di due bimbi autistici, dopo avere visto le immagini si è rivolta all’associazione “La battaglia di Andrea” che ormai da anni si batte per i diritti dei diversamente abili. “Quando la mamma ci ha mostrato il video siamo rimasti scioccati – dichiara Asia Maraucci, presidente dell’associazione – ma la cosa che ci ha sconvolti di più è il silenzio assordante che si è creato intorno ed il fatto che nessuno abbia detto nulla, che nessuno abbia contestato – prosegue – la signora ha chiesto supporto al nostro avvocato Sergio Pisani e noi subito l’abbiamo messa in contatto con lui che immediatamente ha preso a cuore la situazione ed ha deciso di seguirla – conclude – ci auguriamo che si chiarisca la situazione, ma ad oggi quelle parole ci rimbombano in testa e sono pesanti come macigni“.

  Intervista a Cristiana Mazzoni, mamma e fondatrice di FIDA - Forum Italiano Diritti Autismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *